Chi siamo

Trentenni, appassionati del buon cibo e delle nostre origini, sannite ed irpine.

Baccalà alla pertecaregna (Osteria dei Briganti, Scampitella – AV)

Siete una coppia, siete una comitiva di amici, semmai trentenni o giù di lì…dite la verità: quante volte vi è capitato di chiedervi dove andare a cenare sabato sera?
Domanda apparentemente banale per chi fino a pochi anni fa non badava tanto a cose come la tipicità dei piatti, l’originalità di una location o al miglior rapporto qualità prezzo (bè questo lo facciamo anche oggi a dire il vero!) e si accontentava di un pub o della classica pizzeria.

Tuttavia sappiamo che, crescendo, le esigenze cambiano, così anche i gusti e di conseguenza la necessità di trascorrere una piacevole serata in compagnia, degustando ottimi piatti e del buon vino, ci spinge a ricercare trattorie, locande, ristoranti di cui prima ignoravamo l’esistenza.

E’ da questa semplice domanda: dove ceniamo sabato sera (?), che è nata la nostra voglia di scoperta, il desiderio di visitare quei luoghi in cui assaggiare piatti della tradizione che, forse incosciamente, ricerchiamo nei ricordi dell’infanzia, quei sapori familiari che vorremmo riscoprire con la maturità che contraddistingue un trentenne di oggi, cercando col tempo di affinare il nostro palato, allenarlo alla continua ricerca della qualità accessibile a tutti.

Da tutto ciò nasce anche il nome del nostro progetto, ovvero dalla sensazione che, giunti come “furestieri”, (espessione sannita ed irpina, nostre terre d’origine ma anche territorio abituale delle nostre “visite”, indicante la provenienza sconosciuta dell’avventore), siamo spesso accolti in modo informale, quasi amichevole, come solo certi posti sanno fare e in cui l’espressione “favurite!” (sempre dialettale) ovvero l’invito caloroso a godere del cibo offerto, trova piena realizzazione.

Dopo anni di piacevoli scoperte, abbiamo quindi avuto l’esigenza di condividere le nostre esperienze, senza alcuna pretesa da critici culinari consumati, ma con la consapevolezza di voler offrire a tutti l’opportunità di avere una piccola guida, in costante aggiornamento, dei ristoranti dove riteniamo che si mangi veramente bene, nel rispetto dei tanti prodotti che il Sannio e l’Irpina possono offrire, senza spendere cifre esorbitanti.